Vediamo intanto alcuni dati aggiornati per farci un’idea:
Nel 2020 l’eCommerce raggiungerà i 22,7 miliardi (+26%) ovvero 4,7 miliardi di euro in più rispetto al 2019

Come?
1. Maggiore penetrazione del mondo dell’eCommerce rispetto al totale retail, passando dal 6 all’8%.
2. I settori che stanno dando la maggiore spinta sono il food&grocery che genera 2,5 miliardi di euro (+56%) e l’arredamento e home living, con un giro d’affari di 2,3 miliardi di euro e un indice di crescita che si attesta sul +30%.
3. Con il lockdown dovuto alla pandemia da Covid19 crescono sia l’informatica che l’elettronica di consumo (sei miliardi di euro di fatturato e un +18% rispetto al 2019), l’abbigliamento (3,9 miliardi e un +21%) e anche l’editoria (1,2 miliardi di euro e un + 16%). Le cifre complessive parlano chiaro: gli acquisti online fatti dai consumatori italiani varranno, nel 2020, 22,7 miliardi di euro, ben 4,7 miliardi in più rispetto al 2019. Si tratta dell’incremento in valore assoluto più alto di sempre.

Insomma l’eCommerce nel 2020 sta diventando sempre più rilevante in Italia. Dopo essere stato per anni un canale secondario, ha acquisito oggi un ruolo determinante nella riprogettazione delle strategie di vendita e di interazione con i consumatori. Durante il lockdown infatti ha rappresentato il principale, se non unico, motore di generazione dei consumi.
Questo è l’anno in cui tutti gli italiani scoprono la possibilità di acquistare online, e gli operatori che sapranno interpretare questo momento potranno raccogliere nuovi clienti da fidelizzare nel tempo. Il 2020 sarà anche l’anno in cui molti esercenti apriranno il canale online inizialmente per poter smaltire il magazzino dei negozi chiusi, ma in seguito per poter competere in un nuovo spazio di domanda che si sta creando: l’acquisto online anche dai negozi locali. Se fino ad oggi era normale ricevere una pizza a casa, da oggi in poi sarà normale ricevere anche un cacciavite.
Acquistare online è ormai diventato parte integrante del mercato complessivo italiano e i consumatori si stanno sempre più orientando verso questo tipo di scelta anche grazie al fatto che ognuno di noi possiede uno smartphone. Secondo i dati più recenti l’eCommerce da smartphone, nella componente di prodotto, supera nel 2020 l’incidenza del 50%: per l’esattezza arriva a pesare il 56% degli acquisti online totali. La maggior parte dei consumatori oggi preferisce fare acquisti online piuttosto che nei negozi poiché è possibile sfruttare informazioni approfondite sul prodotto, video esplicativi, chat dal vivo e recensioni dei clienti per prendere la miglior decisione possibile d’acquisto. Insomma, i consumatori di tutte le età adorano la comodità dei moderni siti web di eCommerce.

Ricorda che il coinvolgimento dei clienti oltre l’acquisto è essenziale: vogliono fare ancora affari con un’azienda che li conosce, capisce le loro esigenze e li fa sentire speciali. Le strategie più efficaci per costruire e mantenere delle relazioni con i propri clienti includono pubblicità mirata, email marketing e sms marketing per esempio.
Le aziende che digitalizzano con successo le loro operazioni, vedranno trasformare le loro intere organizzazioni!

Perciò riassumendo: Nel 2020 l’e-Commerce non sarà più un canale di vendita, ma una strategia a livello aziendale.